SU ALCUNI RECENTI ORIENTAMENTI DELLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO IN MATERIA DI DIRITTI SUI FANCIULLI

Autores

  • Francesco Seatzu Unione europea nell’Università degli studi di Cagliari

Palavras-chave:

Fanciullo. “Best interest of the child”. Soggetti deboli. Cedu. Convenzione di New York sui diritti del fanciullo. Marge d’appreciation degli Stati contraenti

Resumo

Nel 1999 Ursula Kilkelly, in un suo bel libro dedicato alla prote-zione del fanciullo nel sistema della Convenzione europea dei diritti dell’uomo (Cedu), ha riscontrato l’esistenza di oltre 750 decisioni emana-te dagli organismi di controllo convenzionali aventi direttamente ad oggetto i diritti e le libertà fondamentali di questa categoria di "soggetti deboli. Questo dato numerico alquanto sorprendente, almeno se si considera che nella Cedu sono assenti riferimenti organici ai diritti e alle libertà dei minori, ci pare confermato anche dalla più recente giurispru-denza della Corte di Strasburgo in subiecta materia, parimenti contrad-distinta dall’abbondanza di pronunce riguardanti, a vario titolo, la tutela dei fanciulli.

Downloads

Não há dados estatísticos.

Downloads

Publicado

15/08/2011

Como Citar

Seatzu, F. (2011). SU ALCUNI RECENTI ORIENTAMENTI DELLA CORTE EUROPEA DEI DIRITTI DELL’UOMO IN MATERIA DI DIRITTI SUI FANCIULLI. Revista Direitos Fundamentais &Amp; Democracia, 9(9), 316–405. Recuperado de https://revistaeletronicardfd.unibrasil.com.br/index.php/rdfd/article/view/254